Google o Facebook, questo è il Dilemma!

Google e Facebook

Nei miei incontri quotidiani con imprenditori e professionisti, la domanda che mi viene fatta più frequentemente è la seguente: conviene pubblicizzarsi su Google o su Facebook?

Bene, in questo breve articolo, cercherò di chiarire questo dubbio una volta per tutte!

Premetto che entrambi sono strumenti necessari per comunicare ed avere la giusta visibilità in ogni situazione; due aziende miliardarie che hanno fondato la loro principale fonte di guadagno sui dati di noi tutti e che, volente o nolente, hanno cambiato il nostro modo di approcciarci agli altri e parte delle nostre abitudini quotidiane. Ma quindi, come scegliere al meglio?

Google, azienda fondata nel 1998 e con un fatturato di oltre 100 miliardi di dollari, è  il nostro  punto di riferimento per le innumerevoli ricerche giornaliere che effettuiamo dallo smartphone, tablet o pc. Come arrivare in un posto, come cucinare una pietanza o cosa regalare per la festa della mamma, sono solamente alcune delle domande che sottoponiamo giornalmente al nostro motore di ricerca preferito. Quindi, ogni volta che andiamo su Google è per cercare un qualcosa di di specifico come ad esempio un sito web, un negozio o un numero di telefono. Questa tipologia di domanda è chiamata domanda consapevole, ciò significa che di nostra spontanea volontà andiamo a ricercare qualcosa ogni qual volta vogliamo!

Passiamo adesso a parlare di Facebook, azienda fondata nel 2004 da Mark Zuckerberg che ha basato tutta la sua notorietà sul concetto di social media e social network. Condivisioni di foto, stati d’animo e possibilità di raggiungere facilmente ogni persona in ogni parte del mondo, hanno definitivamente cambiato il nostro modo di comunicare e relazionarci con gli altri. Rispetto a Google, andiamo su Facebook per passare un pò di tempo e rilassarci ma senza un vero e proprio obiettivo. Questa tipologia di domanda è chiamata domanda latente ed è formata da persone potenzialmente interessate ma che non stanno cercando un qualcosa di specifico.

Quindi, in qualunque settore operi, ti consiglio di seguire queste due semplici regole:

  • Avere una presenza sia su Google (attraverso l’inserimento del tuo sito web, l’utilizzo di My Business e di Google Maps), che su Facebook (tramite la creazione della tua pagina business ed una costante gestione con post che raccontano la tua vita aziendale).
  • Creare delle campagne di marketing specifiche su determinati prodotti e/o servizi su Google Ads – se vuoi intercettare la domanda consapevole, cioè chi sta cercando in quel momento un qualcosa di specifico – oppure su Facebook Ads – se vuoi raggiungere tutti coloro che sono potenzialmente interessati e “colpirli “ con un messaggio d’effetto ed impattante.

In conclusione, Google e Facebook sono entrambi necessari per comunicare la tua attività al meglio. Dipende dal prodotto/servizio che vuoi offrire e dal potenziale cliente che intendi raggiungere, distinguendo sempre tra domanda latente e consapevole!

 

Salvo Scribano

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sull’uscita di nuovi articoli, nuovi servizi e prodotti del team del Camaleonte :)

Condividi questo post con i tuoi amici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *